Boom dell’energy storage per il fotovoltaico.

Boom dell’energy storage per il fotovoltaico.Secondo l’ultimo report di Lux Research, intitolato Finding Growth Opportunities in the $50 Billion Energy Storage Market, il mercato dell’energy storage entro il 2020 toccherà quota 50 miliardi di dollari. Stando al rapporto, infatti, il tasso di crescita annuo medio dei sistemi di accumulo, in prevalenza elettronici e veicoli plug-in, sarà pari all’8%.

Le applicazioni per il trasporto supereranno la crescita dell’elettronica, raggiungendo un tasso di crescita medio dell’11% e diventeranno un mercato da 21 miliardi dollari entro la fine del decennio. La crescita più rapida chiuderà il gap con l’elettronica, che comunque rimarrà il più grande mercato, con un valore da 27 miliardi dollari. Il mercato delle applicazioni stazionarie varrà 2,8 miliardi dollari.

Inoltre, evoluzioni incrementali come la tecnologia start-stop stanno portando a cambiamenti significativi nel mercato dello storage dell’energia. “Con vendite globali di 59 milioni, una quota di mercato del 53% e 6,1 miliardi dollari di fatturato annuo, i micro-ibridi, per la prima volta, supereranno il convenzionale motore a combustione interna e diventeranno trasmissione più popolare entro il 2020“, predice Lux Research.

Cosmin Laslau, analista della società di ricerche e principale autore del report, spiega: “Il mercato automobilistico è sulla buona strada per trasformare il consumatore di elettronica al più grande utilizzatore di stoccaggio di energia“.

Il mercato degli accumuli per il residenziale, leggasi per l’integrazione con il FV, si prevede si moltiplicherà per 10 in 6 anni, passando dai circa 100 milioni attuali a 1,2 miliardi al 2020. A spingere la crescita c’è un’industria molto matura che permetterà ai prezzi di scendere, forme di finanziamento innovative e politiche incentivanti come quelle messe in campo dalla Germania. Gruppi di continuità e sistemi di backup saranno un altro settore chiave degli accumuli stazionari, con un mercato da circa 700 milioni al 2020, mentre le grandi batterie per la gestione dell’energia da rinnovabili non programmabili a livello utility-scale avranno un giro d’affari di circa 300 milioni l’anno.

Boom dell’energy storage per il fotovoltaico.
5 (100%) 1 voti