Eclissi solare, il fotovoltaico ha superato la prova

I cittadini e le imprese europee possano contare su un approvvigionamento sicuro di energia elettrica. E’ questo il responso di Entso-e, European network of transmission system operators for electricity dopo il test sul fotovoltaico avuto con l’eclissi solare del 20 marzo: le variazioni rapide di generazione solare sulla domanda, il cui impatto era difficile da prevedere, sono stati gestiti con successo dai TSO, Operatori di trasmissione del sistema, grazie alla preparazione meticolosa e a una forte cooperazione regionale ed europea. Ma tutto è andato bene e la situazione della rete europea è ornata alla normalità alle ore 12,00, ovvero alla fine dell’eclissi.

Il sistema di alimentazione europeo è stato infatti bilanciato ogni singolo secondo: tra le 9.00 e le 12.00, ora di Bruxelles, è stata rafforzare la cooperazione per coprire la perdita insolitamente veloce seguito da reintegrazione ancora più veloce di circa il 17 GW di generazione di energia solare.

A confermarlo anche l’Entsoe (European Network of Transmission System Operators for Electricity): “Le variazioni rapide di generazione solare e l’imprevedibile impatto sulla domanda sono stati gestiti con successo dagli operatori di trasmissione del sistema (TSO) grazie alla preparazione meticolosa e a una forte cooperazione regionale ed europea” fa sapere.

Gli europei sono abituati a spingere solo un pulsante per accendere la luce ma tendono a dimenticare tutti i sistemi altamente tecnologici e complessi e i compiti necessari per mantenere un costante equilibrio tra la generazione e la domanda su un sistema energetico interconnesso”, ha spiegato da canto suo Pierre Bornard, CEO di TSO RTE.

Eclissi solare, il fotovoltaico ha superato la prova
4 (80%) 2 voti

  • Entsoe ha vinto e Terna dimostra la sua ignoranza in stoccaggi.Ci aspettiamo che il Governo cambi il board di terna che ci è costato 9 milioni di danni.