Expo, il ‘bosco’ del Padiglione austriaco

Expo, il 'bosco' del Padiglione austriacoNel contributo austriaco all’EXPO la natura non è solo un’apparenza ‘verde’, ma il punto fondamentale: senza l’utilizzo di sistemi di climatizzazione, la temperatura percepita all’interno del padiglione austriaco sarà di circa 5ºC inferiore a quella circostante grazie all’evapotraspirazione attivata dal terreno boschivo. L’architetto Prof. Klaus K. Loenhart aggiunge: “Il nostro padiglione è un prototipo per una progettazione urbana futuristica che sfrutti la performance della natura. Diversamente da quanto accade con i tradizionali sistemi di climatizzazione, la sinergia di natura e tecnologia produrrà all’interno del padiglione aria ‘fresca’ senza utilizzare corrente esterna e senza creare calore di scarto”.

Complessivamente le piante presentano una superficie fogliare di 43.200 m2, e producono 62,5 kg di ossigeno in un’ora. Contemporaneamente il bosco assorbe 92 kg di CO2 al giorno. Anche per la produzione dell’energia ci si ispira all’intelligenza della natura: per la produzione di corrente vengono usate celle solari a colorante, le cosiddette celle di Grätzel. Questo nuovo sistema fotovoltaico a vetri viene realizzato dall’azienda SFL technologies, che dispone di un proprio centro di ricerca, il FIBAG, entrambi con sede a Stallhofen, in Stiria.

Basandosi sul principio della fotosintesi, la luce viene trasformata in energia elettrica“, spiega Mario J. Müller, presidente del Fibag e direttore del reparto Tecnica, Ricerca e Sviluppo di Sfl technologies che realizza questo nuovo sistema fotovoltaico a vetri.

Le celle di Grätzel riescono a sfruttare anche la luce debole o diffusa e presentano una colorazione trasparente: in questo modo anche l’illuminazione artificiale notturna del padiglione austriaco potrà essere convertita in energia. La facciata a celle solari a colorante del padiglione austriaco è la prima installazione artistica al mondo realizzata con la tecnologia Grätzel, ha una superficie totale di 90m2 e prevede una produzione energetica giornaliera di 24 kWh.

Expo, il ‘bosco’ del Padiglione austriaco
Vota questo articolo