Fotovoltaico a concentrazione da record

Fotovoltaico a concentrazione da recordPrendi una tecnologia militare e uniscila a un motore a emissioni zero inventato nel 19° secolo. Il risultato? Un sistema fotovoltaico a concentrazione da record, in grado di garantire risultati senza precendenti. E la sperimentazione è già partita nel deserto del Kalahari, nell’Africa meridionale.

L’idea è della società svedese Ripasso che sta cercando di rivoluzionare la produzione di energia elettrica attraverso il solare. L’innovativo sistema di produzione di elettrica è il più efficiente al mondo con un record mondiale di conversione della luce solare in energia elettrica immessa in rete pari al 32%.

L’impianto in questione, costruito dagli svedesi di Ripasso, si trova nella provincia del Capo Settentrionale, e la sua efficienza pare essere doppia rispetto a quella dei pannelli solari tradizionali.

La particolarità del sistema di Ripasso è rappresentata dalle significative differenze con i tradizionali impianti fotovoltaici. Anziché i normali pannelli, in questo la luce solare colpisce degli specchi che la fanno convergere su un unico punto, dove alimenta un motore Stirling. Quest’ultimo è un dispositivo inventato nel 1816 da Robert Stirling, inventore e pastore protestante scozzese, che è in grado di offrire grande efficienza per il fato di sfruttare un recuperatore di calore.

Nonostante la sua efficienza, il motore Stirling non è stato sfruttato commercialmente fino a pochi decenni fa, quando la società svedese Kockums iniziò ad utilizzarlo per la generazione di energia a bordo dei sommergibili classe Vastergotland, attualmente utilizzati dalle marine militari di Svezia e Singapore.

I pannelli fotovoltaici riescono a convertire il 23% dell’energia solare in elettricità, ma solo il 15% viene immesso in rete, diventando effettivamente utilizzabile. Test indipendenti hanno rivelato che un solo piatto parabolico può produrre 75-85 megawattora di elettricità all’anno, sufficienti ad alimentare 24 case e a far risparmiare l’immissione in atmosfera di 81 tonnellate di CO2.

La Ripasso mira a diventare una delle più grandi aziende fotovoltaiche del mondo. Per riuscire a raggiungere questo ambizioso obiettivo, la compagnia dovrà riuscire ad abbassare i costi della tecnologia, rendendola in grado di competere con il fotovoltaico. Un altro scoglio da superare sarà la diffidenza delle banche. Un ostacolo superato al momento grazie a investimenti privati.

Fotovoltaico a concentrazione da record
5 (100%) 1 voti