Panelli solari del futuro, l’alta efficienza detterà legge

Panelli solari del futuro, l’alta efficienza detterà leggeStando alle stime della società di ricerca NPD Solarbuzz, le tradizionali soluzioni policristalline sono destinate a perdere terreno, fino ad arrivare a coprire, nel 2017, solo una nicchia del mercato, rispetto all’attuale quota del 15%. Il vero boom sarà delle celle multi-c-Si ad alta efficienza che subiranno nei prossimi anni una forte impennata fino a rappresentare, nel 2018, una quota di mercato di oltre il 50%. Uguale crescita per le celle solari c-Si premium, la cui diffusione dovrebbe aumentare del 200% dal 2015 in poi, per arrivare a toccare i 7,6 GW nel 2018. Buoni risultati anche per il film sottile che dovrebbe continuare ad espandersi, grazie a un generale graduale spostamento del mercato verso le tecnologie CIGS.

Questo il quadro tracciato dal recente report redatto da NPD Solarbuzz sulla “PV Technology Roadmap“, con l’obiettivo di offrire una panoramica sui maggiori player di mercato che stanno giocando, e giocheranno, un ruolo decisivo nel campo del fotovoltaico. E sopratutto di evidenziare quali fra le tecnologie attualmente presenti sul mercato sono destinate a dominare il settore.

NPD Solarbuzz afferma a proposito che malgrado l’attuale mancanza di investimenti, nel settore fotovoltaico ci sarà un’impennata di efficienza entro il 2018: Sarà appunto la tecnologia PERC (Passivated Emitter and Rear Cell) a migliorare i moduli, aumentandone la conduttività e quindi l’efficienza.

“L’industria del solare fotovoltaico- ha dichiarato Finlay Colville, vice presidente di NPD Solarbuzz– continuerà ad offrire un grande potenziale di crescita per una vasta gamma di tecnologie. Il livello di prestazione dei pannelli è destinato ad aumentare sempre di più, perché la priorità è migliorarne l’efficienza”.

Panelli solari del futuro, l’alta efficienza detterà legge
5 (100%) 1 voti