Smappee, per avere sempre tutto sotto controllo

Smappee, per avere sempre tutto sotto controlloChi avrà visitato di recente un Apple Store europeo avrà notato nel reparto dedicato alla smart home una simpatica scatola bianca e verde con il logo “Smappee” in bella vista. Si tratta di un apparecchio insolito da trovare in un negozio con la mela morsicata ma dovremo abituarci sempre di più a scoprire dispositivi intelligenti da collegare al nostro computer o iPhone per gestire la casa.

Nel caso di Smappee si tratta di un apparecchio doppiamente “smart”: da una parte si collega alla fase del vostro impianto elettrico di casa e pure a quella del vostro impianto fotovoltaico (se lo avete installato), dall’altra dopo un periodo di “training” è in grado di tracciare il comportamento dei vostri elettrodomestici, delle vostre multipresa, dei dispositivi che normalmente lasciate collegati e che molto spesso a vostra insaputa hanno un considerevole consumo a riposo.

Nella fattispecie, Smappee permette di monitorare in tempo reale il consumo istantaneo di ogni dispositivo elettrico presente nell’abitazione, dal televisore al frigo passando per l’aria condizionata. Smappee è già in vendita in Belgio e nei Paesi Bassi e nella maggior parte dei Paesi Europei ed adesso è in procinto di sbarcare in America al costo di 249 dollari (199 euro il costo in Italia). L’aspetto più innovativo di questo prodotto per le case intelligenti, rispetto ad altri dispositivi simili, è proprio la possibilità di rilevare il consumo istantaneo di ogni dispositivo elettrico presente in casa e non solo il consumo complessivo.

Il dispositivo è inoltre compatibile con la programmazione IFTTT, Apple Homekit e “Work with Nest” di Google. Permette quindi di automatizzare molte possibili azioni; per esempio possiamo bloccare l’avvio della lavastoviglie se è già accesa la lavatrice, che crea un blocco per sovraccarico del contatore standard – e ci costringe a uscire di casa per riattivarlo.

Per questo tipo di uso comunque saranno necessari altri dispositivi, perché Smappee si “limita” al monitoraggio dei consumi. Nella confezione è inclusa una presa intelligente chiamata “Comfort Plug”, che permette appunto di spegnere e accendere a distanza i prodotti collegati; potremmo programmarla, ad esempio, per spegnere il sistema di intrattenimento (TV, console, home theater) quando ci allontaniamo da casa, usando la posizione dello smartphone come attivatore.

In ogni caso è un’ottima idea, proposta a un prezzo davvero interessante. Secondo i produttori il risparmio ottenuto, solo riducendo i consumi in standby, fa sì che Smappee si paghi da solo in un paio d’anni, ma non abbiamo avuto modo di provarlo. Non appena potremo metterci le mani sopra vedremo se sono promesse da marinaio oppure no: secondo voi?

Vota questo articolo