Tesla Powerwall e i suoi vantaggi

Tesla Powerwall e i suoi vantaggiGiovedì scorso è stata svelata la nuova linea di prodotti con cui il Tesla entra nel mercato dei sistemi di accumuli stazionari. Come previsto – dopo aver parlato della necessità di una rivoluzione del sistema energetico – il CEO Elon Musk ha annunciato il lancio di batterie per il residenziale, da abbinare al fotovoltaico e di un sistema scalabile per utility e utenti più grandi.

La batteria destinata a lavorare con il solare si chiama Powerwall; verrà commercializzata verso la fine dell’estate con prezzi agli installatori – dunque esclusi inverter e installazione – di 3000 e 3500 dollari (cioè circa 2.700 e 3.140 euro). Le vendite in Europa inizieranno dalla Germania.

Powerwall ha due scopi principali: connettersi sia alla rete elettrica esistente e collegarsi ai pannelli fotovoltaici o immagazzinare l’energia dei pannelli per un uso successivo e per in momenti di picco. Ma potrà anche fornire alimentazione di backup nel caso di un guasto. La batterie è agli ioni di litio ed è dotata di un sistema di controllo termico e di un software che riceve i comandi di invio da un inverter.

Powerwall è disponibile in una serie di colori in modo da diventare un vero e proprio oggetto di arredo. È possibile anche impilare le batterie, fino a un massimo di nove per un totale di 90kWh.

Sia la versione da 10kWh che quella da 7 sono ottimizzate per le applicazioni di uso quotidiano.

“La versione di Powerwall da 10kWh è ottimizzata per fornire il backup quando la rete va giù, fornendo energia per la tua casa quando ne avete più bisogno. Se abbinata con l’energia solare, la Powerwall da 7kWh può essere utilizzato tutti i giorni per estendere i benefici ambientali e di costo del fotovoltaico di notte, quando la luce del sole non è disponibile” spiega Tesla.

Tesla Powerwall e i suoi vantaggi
Vota questo articolo